alluminio-annerito:-ecco-come-pulire-e-far-tornare-a-splendere-pentole-e-padelle

ALLUMINIO ANNERITO: ecco come pulire e far tornare a splendere pentole e padelle

pentole alluminio
Canva photo

Pentole, padelle e altri utensili da cucina in alluminio col tempo si ossidano assumendo una patina scura: ecco come far tornare a splendere questo metallo annerito.

Alzi la mano chi non ha in cucina utensili in alluminio. Dalle pentole, alle padelle, passando per schiacciapatate o stampi per torte, e tanto altro ancora. L’alluminio è un metallo diffuso nella fabbricazione di questi oggetti e tra i vantaggi c’è quello di avere un peso specifico piuttosto basso a differenza ad esempio dell’acciaio. Ma dall’altro lato è un ottimo conduttore di calore quindi tenere in mano una pentola di alluminio stata sul fuoco diventa difficile.

Infine è più sottile e fragile degli altri metalli come acciaio e ferro quindi tende a rovinarsi più facilmente non considerando che non ama il contatto con sostanze acide come limone, aceto e alcuni ortaggi come il pomodoro. Né tantomeno di essere lavato in lavastoviglie pena un annerimento assicurato.

Tra pregi e difetti dobbiamo anche riconoscere che uno dei lati negativi dell’alluminio è il fatto che si possa ossidare a lungo andare formando una spiacevole patina scura. Scopriamo allora come pulire e far tornare a splendere pentole e padelle in alluminio.

LEGGI ANCHE –> Posate in argento ingiallite o annerite? Ecco il trucco per farle risplendere di nuovo

Ecco come far risplendere l’alluminio annerito di pentole e padelle

alluminio annerito
Canva photo

L’ossidazione è un naturale processo dei metalli che consiste nella formazione, sulla superficie a contatto con l’atmosfera, di una patina scura. Naturalmente come si può facilmente intuire questo processo rovina l’estetica dell’oggetto privandolo della sua naturale brillantezza.

Come fare allora a ridare all’alluminio il suo originale splendore? In base alla sua lavorazione potremo pulirlo secondo diverse tecniche.

Generalmente con gli utensili da cucina si parla di alluminio non trattato. Pentole e padella a forza di utilizzarle tendono ad annerirsi, specie sul fondo. Considerando che la lavastoviglie è praticamente bandita per questo tipo di materiale anche i detersivi troppo aggressivi possono rovinarlo. Vediamo allora le soluzioni più efficaci.

1) Acqua e bicarbonato. Possiamo lavare i nostri utensili usando una miscela composta da acqua calda e bicarbonato. Basterà passarla con un panno morbido sulle pentole, sulla loro superficie esterna, e poi asciugarle con della carta di giornale.

2) Cenere e olio d’oliva. Un altro espediente per eliminare il nero dagli utensili in alluminio è utilizzare la cenere come facevano le nostre nonne. Diluendo due o tre cucchiai di cenere in un po’ d’olio d’oliva creeremo un composto denso e cremoso che potremo passare anche stavolta sulla parte esterna delle nostre pentole e padelle.

3) Latte. Se cerchiamo altre soluzioni specialmente per la parte interna potremo affidarci al latte, basterà metterne un po’ nella pentola, portarlo a bollore e risciacquare. In questo modo le macchie nere dovrebbero andarsene.

4) Acqua, limone e aceto. Infine, possiamo mettere dentro la pentola acqua, limone e aceto, facciamo bollire per 10 minuti, poi sciacquiamo con acqua e asciughiamo.

LEGGI ANCHE–> Come pulire le BOTTIGLIE D’OLIO togliendo unto e odori: trucchi per sgrassarle alla perfezione

L’ultimo importante accorgimento è di non usare pagliette metalliche e spugne abrasive altrimenti il nostro alluminio si righerà.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *