atletica,-alex-wilson-surreale!-record-europeo-dei-100-metri:-inverosimile-9.84,-jacobs-ha-un-rivale-in-piu-a-tokyo

Atletica, Alex Wilson surreale! Record Europeo dei 100 metri: inverosimile 9.84, Jacobs ha un rivale in più a Tokyo

Un fulmine a ciel sereno travolge l’atletica leggera alla vigilia delle Olimpiadi di Tokyo 2021: Alex Wilson ha realizzato il nuovo Record Europeo dei 100 metri! Il velocista svizzero non è certamente uno dei nomi più in voga, sulla distanza non si è spinto oltre alla semifinale dei Mondiali 2017 e a un paio di semifinali agli Europei, ma oggi in un meeting ad Atlanta (USA) è riuscito a fare saltare il banco.

Il quasi 31enne (spegnerà le candeline il prossimo 19 settembre) ha corso un inverosimile 9.84 con 1,9 m/s di vento a favore (dunque al limite dei 2 m/s consentiti per l’omologazione dei primati). L’elvetico vantava un personale di 10.08 sulla distanza datato 2019 e in stagione era fermo a un modesto 10.30, ma in questa serata ha tirato fuori il meglio e ha scritto una pagina di storia, abbassando di due centesimi il precedente record continentale, ovvero il 9.86 corso dal portoghese Francis Obikwelu nel 2004 e dal francese Jimmy Vicaut in due occasioni (2015 e 2016).

Alex Wilson, che nel palmares vanta la medaglia di bronzo sui 200 metri agli Europei 2018, ha realizzato addirittura la seconda miglior prestazione mondiale stagionale, eguagliando quanto fatto dal sudafricano Akani Simbine, a sette centesimi dallo statunitense Travyon Bromell che guida la graduatoria (9.77). Lo svizzero diventa all’improvviso uno dei possibili finalisti alle Olimpiadi di Tokyo 2021 e potrebbe anche essere un outsider da medaglia, a patto che riesca a tirare fuori l’exploit nel momento giusto come ha fatto ad Atlanta e come non era mai riuscito a fare in passato. Marcell Jacobs, primatista italiano forte di un 9.95 in stagione, ha un avversario in più nella rincorsa verso quello che sarebbe un clamoroso podio a cinque cerchi.

Per la cronaca, in questa riunione Alex Wilson ha anche migliorato il già suo record svizzero nei 200 metri, abbassandolo da 19.98 a 19.89: una giornata davvero memorabile, condita da due prestazioni inattese e tecnicamente surreali, da vero fuoriclasse (nessuno lo credeva capace di tali performance). L’atleta ha origini giamaicane (è nato nella capitale Kingston) e ha patecipato alle Olimpiadi di Londra 2012.

Foto: Shutterstock

Related Posts