australia,-e-polemica-sullo-spot-per-convincere-i-giovani-a-vaccinarsi-contro-il-covid

Australia, è polemica sullo spot per convincere i giovani a vaccinarsi contro il Covid

In Australia è scoppiata una forte polemica a causa dello spot sui vaccini anti-Covid, che ha lo scopo di convincere i giovani a vaccinarsi.

Spot vaccini

In Australia è scoppiata una forte polemica a causa dello spot sui vaccini anti-Covid, che ha lo scopo di convincere i giovani a vaccinarsi. Le autorità australiane voleva sensibilizzare i giovani, ma il risultato è stato davvero pessimo. 

Australia, scoppia la polemica per lo spot dei vaccini

L’intento del governo australiano era quello di sensibilizzare i giovani riguardo la vaccinazione, ma evidentemente qualcosa è andato storto. La campagna pubblicitaria a favore della vaccinazione ha sollevato diverse perplessità e numerose critiche. Nel filmato, che fortunatamente dura solo una trentina di secondi, viene mostrata una ragazza molto giovane, intubata, in un letto di ospedale. La ragazza fa fatica a respirare, tiene il tubo con la mano destra ed è evidente che sta soffrendo.

Una scena a dir poco straziante. Sullo sfondo poi compare la frase “Il Covid-19 può infettare chiunque” a cui seguono le raccomandazioni che ormai tutti conosciamo, ovvero stare a casa e prenotare la vaccinazione. 

Il filmato, anche se non viene esplicitato a parole, ha lo scopo di sensibilizzare le fasce più giovani sull’importanza della vaccinazione anti-Covid. Hanno deciso di farlo così “crudo“, come ha spiegato in conferenza stampa Paul Kelly, ufficiale medico a capo del programma vaccinale australiano, proprio perché fosse più diretto e percepito meglio.

Il problema è che ai giovani è stato raccomandato di vaccinarsi solo con Pfizer, ma le dosi non sono disponibili e quindi anche quelli che lo desiderano al momento non possono vaccinarsi.

Australia, polemica spot vaccini: il video considerato offensivo

Hugh Riminton, presentatore televisivo, su Twitter ha fatto sentire la sua voce, commentando questo filmato. “Trovo del tutto offensivo trasmettere un video di queste genere quando gli australiani in questa fascia d’età sono ancora in attesa per le loro vaccinazioni” ha sottolineato il presentatore.

Il professor Bill Bowtell, esperto di politiche universitarie all’Università del Nuovo Galles del Sud, ha descritto lo spot pubblicitario come “mal riuscito in ogni suo aspetto” e ha chiesto di rimuoverlo. “Oggi, a Sydney, c’è una giovane ragazza con il Covid – più o meno della stessa età di quella del filmato – che si trova intubata e sta lottando per la sua vita” ha spiegato, sottolineando che quel video non fa altro che angosciare la sua famiglia e i suoi amici. 

Australia, polemica spot vaccini: i contagi aumentano

Questa pubblicità, per molti riuscita male, voleva sensibilizzare i giovani sull’importanza della vaccinazione. L’Australia al momento sta affrontando una fase molto complicata a causa della ripresa dei contagi, con la comparsa di diversi focolai che hanno costretto molte località a tornare in lockdown. Tra queste anche Sydney, la cui la situazione è stata ciò che ha portato alla decisione di pubblicare il filmato tanto criticato

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *