bmw-x1,-la-terza-generazione-e-benzina,-diesel,-ibrida-plug-in-ed-elettrica

BMW X1, la terza generazione è benzina, diesel, ibrida plug-in ed elettrica







La casa dell’Elica la chiama “Power of Choice”, ovvero la libertà di poter scegliere la motorizzazione che più si confà alle esigenze del cliente. Ne è un esempio la terza generazione della BMX X1 che, per la prima volta, avrà in gamma pure una versione 100% elettrica: sicché, oltre a quella alimentata a batteria, la marca tedesca propone motorizzazioni diesel, benzina (queste ultime pure elettrificate), nonché una performante edizione ibrida plug-in, cioè ricaricabile da una presa di corrente esterna. In pratica, c’è una X1 per tutti i gusti; una ricetta che sembra perfetta per confermare il successo commerciale del modello che, in 13 anni di onorata carriera, è stato venduto in 1,9 milioni di unità.

Lo stile della nuova X1 riprende ed evolve i concetti stilistici del modello precedente, pur applicati a una piattaforma costruttiva del tutto nuova. Lunga 4,5 metri – 5 cm in più rispetto alla generazione uscente – vanta anche passo a carreggiate più importanti, a tutto vantaggio della spaziosità interna. Mentre il bagagliaio ha una volumetria che oscilla fra 540 e 1.600 litri (fra 490 e 1.495 litri per le varianti plug-in hybrid).

All’interno trionfa il minimalismo: l’architettura ricorda da vicino quella della Serie 2 Active Tourer, con uno schermo curvo unico che integra la strumentazione da 10,25 pollici e l’infontainment da 10,7 pollici, gestibili pure tramite comandi vocali e gestuali. La dotazione di serie comprende sistema di navigazione, frenata automatica di emergenza, Park Assistant con retrocamera e cruise control con funzione freno. In opzione ci sono i gruppi ottici matrix Led, l’head-up display a colori (proietta le principali informazioni di guida sul parabrezza), sedili anteriori con funzione massaggio e tetto panoramico.

Ricco il ventaglio di motorizzazioni disponibili: le ibride plug-in hanno due livelli di potenza, 245 e 326 CV, e possono viaggiare in modalità 100% elettrica per circa 89 km, alimentate dalla batteria da 14,2 kWh (col caricabatterie di bordo da 7,4 kW, il pieno di elettroni si fa in 2,5 ore). Le X1 a benzina hanno 136 o 218 CV (in quest’ultima caso in abbinamento all’ibrido a 48 Volt). Le diesel offrono, invece, 150 o 211 CV di potenza, e per la versione più prestante c’è il mild-hybrid a 48 Volt. Per tutte, è di serie il cambio automatico a doppia frizione e sette marce.

Veniamo alla versione 100% elettrica: prevede doppio motore e quattro ruote motrici, eroga 313 CV e ha un’autonomia omologata Wltp che varia da 413 a 438 km. La batteria da 64,7 kWh supporta ricarica in corrente continua fino a 130 kW e permette di passare dal 10 all’80% della carica in 29 minuti. Prezzi e disponibilità per il mercato italiano verranno ufficializzati nelle prossime settimane.

L’articolo BMW X1, la terza generazione è benzina, diesel, ibrida plug-in ed elettrica proviene da Il Fatto Quotidiano.

Related Posts