honor-50-sta-per-arrivare-in-italia?-il-produttore-ha-fissato-un-evento

Honor 50 sta per arrivare in Italia? Il produttore ha fissato un evento

Honor ha tenuto il suo primo evento di lancio post-Huawei solo alcune settimane fa in Cina, durante il quale sono stati annunciati i nuovi prodotti della famiglia Honor 50. L’azienda ha ora fissato un appuntamento per il pubblico globale il mese prossimo. I nuovi smartphone stanno per giungere anche nel nostro Paese?

Honor ha annunciato che il primo evento di lancio globale della sua “nuova vita” si terrà il 12 agosto prossimo, pericolosamente vicino alla data vociferata per il prossimo Unpacked di Samsung. Il brand non ha annunciato ancora una location specifica in cui si terrà l’evento e nemmeno un orario. Tutto quello che sappiamo è che per i curiosi la presentazione verrà trasmessa in streaming, i dettagli verranno comunicati in un secondo momento.

Cosa possiamo aspettarci dall’evento? Visto il recente lancio sul territorio cinese, è logico aspettarsi gli smartphone della gamma Honor 50, mossi dal chip Qualcomm Snapdragon 778G e abbastanza somiglianti a Huawei P50 nonostante la separazione dei due marchi.

Honor ha anche precedentemente anticipato il lancio della serie Honor Magic 3, confermando che questa linea di dispositivi monterà il processore Snapdragon 888 Plus. È quindi logico aspettarsi che il Magic 3 faccia il suo debutto durante l’evento, anche se non è da dare per scontato. La linea Honor Magic ha sempre puntato molto su design e funzionalità avanzate esclusive, non vediamo l’ora di scoprire cosa Honor ha in mente per questo nuovo prodotto (o nuovi prodotti?).

Vale anche la pena notare che i prodotti Honor supporteranno i servizi di Google, come il produttore ha confermato per il mercato internazionale. Niente HarmonyOS e niente HMS (Huawei Mobile Services) per il momento, con Honor che vuole ritornare in Occidente forte dei servizi Google a cui gli utenti sono abituati.

L’articolo Honor 50 sta per arrivare in Italia? Il produttore ha fissato un evento proviene da Il Fatto Quotidiano.

Related Posts