“le-persone-mi-affittano-ogni-giorno-per-non-fare-nulla”:-il-business-di-un-uomo-giapponese

“Le persone mi affittano ogni giorno per non fare nulla”: il business di un uomo giapponese

Il business di un 37enne giapponese è una novità che non si era mai sentita. Le persone lo pagano per non fare niente.

default featured image 3 1200x900 768x576

Il curioso business di un giapponese di 37 anni sta facendo il giro del mondo. Shoji Morimoto è sempre stato convinto di non essere in grado di fare nulla nella vita. Così, con questa consapevolezza, ha deciso proprio di farne un lavoro.

La sua attività consiste nell’essere affittato dai clienti solo per “fare presenza”.

Il business di un uomo giapponese: la storia di Shoji Morimoto

L’uomo di nazionalità giapponese, sposato con figli, dal 2018 ha intrapreso questa curiosa attività che gli permette di vivere anche oltre le aspettative.

Prima di avviare la sua professione atipica e sopra le righe basata sul “non fare niente”, Shoji aveva studiato fisica all’università, aveva conseguito il diploma post-laurea sui terremoti e, successivamente, aveva svolto lavori sporadici e privi di continuità.

Nessuno di questi, inoltre, lo faceva sentire bene e soddisfatto, anzi: aveva la sensazione di non riuscire a fare niente.

Nel corso di un’intervista, il titolare di questo business tutto alternativo ha dichiarato: “Anche le persone a me vicine mi rimproveravano di non fare niente. Mi facevano sentire in colpa. Allora ho pensato che avrei potuto approfittare di questa situazione per inventarmi una nuova attività”.

Le richieste di lavoro a cui deve rispondere

Sul suo account personale di Twitter, Shoji è seguito da oltre 240mila utenti. Nella sua presentazione l’uomo scrive: “Ti affitto una persona (io) che non fa nulla. Accetto sempre richieste, dovrai pagare solo 10mila yen (circa 72 euro), le spese di trasporto dalla stazione di Kokubunji, ed un’eventuale consumazione di cibo e bevande. Rispondo a domande semplici nei messaggi privati. Posso solo bere, mangiare e fare quello”. 

Tra le richieste che gli arrivano sul profilo, la più comune è quella di accompagnare delle persone o andare a fare la spesa a qualcuno, in alternativa a pranzare o a cenare.

Una volta racconta di essere stato ingaggiato per recarsi presso una stazione dei treni con il compito di salutare una persona che si stava trasferendo altrove. Un altro cliente, poi, lo ha assunto per essere incitato durante una maratona. 

Il suo modo di vivere, non solo gli ha dato l’opportunità di guadagnare ma gli ha permesso di vivere nuove esperienze che lo hanno portato a fare qualcosa che andasse oltre il banale “far nente”. L’ispirazione lo ha condotto a scrivere un libro sulla sua storia. 

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.