re-carlo-contestato-a-cardiff:-“dobbiamo-pagare-per-la-tua-parata,-non-sei-il-mio-re”

Re Carlo contestato a Cardiff: “Dobbiamo pagare per la tua parata, non sei il mio re”

Re Carlo è stato contestato a Cardiff, in Galles, durante la sua visita del 16 settembre. Un uomo lo ha avvicinato per contestarlo.

Re Carlo

Re Carlo III è stato ufficialmente contestato per la prima volta a Cardiff, in Galles. Durante la sua visita, avvenuta il 16 settembre, un uomo si è avvicinato per contestarlo.

Re Carlo contestato a Cardiff per la prima volta

Re Carlo III si è trovato per la prima volta di fronte ad un contestatore.

La vicenda è accaduta a Cardiff, in Galles, mentre il sovrano era in visita e stava salutando la folla. Tra centinaia di persone in festa per il suo passaggio, è emerso un uomo, che si è dissociato dai festeggiamenti e ha deciso di contestare pubblicamente e direttamente Re Carlo III. Un momento particolarmente teso, le cui immagini stanno facendo il giro del web.

Re Carlo contestato a Cardiff: “Dobbiamo pagare per la tua parata, non sei il mio re”

Mentre le persone accoglievano Re Carlo III e festeggiavano il suo passaggio, un uomo ha deciso di rivolgersi direttamente al sovrano per contestarlo. Da dietro le transenne è diventato una voce fuori dal coro, che ha cercato di avvicinare il re, chiamandolo per nome. “Lottiamo per riscaldare le nostre case e dobbiamo pagare per la tua parata. Il contribuente paga 100 milioni per te. Non sei il mio re” ha dichiarato il contestatore.

Re Carlo si è fermato per qualche secondo ad ascoltare le parole dell’uomo, ma poi lo ha liquidato con un semplice “oh”.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.