rinnovo-contratto-pubblico:-per-gli-oss-solo-briciole.-ruolo-socio-sanitario-vittoria-mutilata?

Rinnovo Contratto Pubblico: per gli OSS solo briciole. Ruolo socio sanitario vittoria mutilata?

Rinnovo Contratto Pubblico: per gli OSS in arrivo solo briciole di indennità. Il ruolo socio sanitario è già una vittoria mutilata?

Rinnovo contratto pubblico: per gli OSS solo briciole.

L’atto di indirizzo per il Rinnovo Contrattuale del triennio 2019-2021 per il personale del comparto sanità ha lasciato l’amaro in bocca alle migliaia di OSS operanti nel settore pubblico.

Secondo il quadro finanziario illustrato nell’atto infatti “le risorse previste dall’art. 1, c. 414 della Legge 178/2020, con decorrenza 1.1.2021, pari a 100 mln annui lordi per l’indennità di tutela del malato e per la promozione della salute per le professioni sanitarie della riabilitazione, della prevenzione, tecnico-sanitarie e di ostetrica, assistente sociale e oss”.

Briciole di indennità, insomma, considerando che si parla di 100mln lordi da dividere fra oltre 200.000 lavoratori.

Vittoria mutilata?

All’uscita dell’atto c’è chi fra gli Operatori più attenti ha subito sottolineato il paradosso fra riconoscimento del ruolo socio sanitario e mancanza di aumento di stipendio.

Asssostiamo insomma ad una politica che spinge per riconoscere stellette da appuntare ma che si tira indietro quando si deve riconoscere economicamente le qualità tecniche o professionali.

E c’è chi parla già di vittoria mutilata. Forse una novità per gli OSS, ma si tratta invece di una realtà a cui farebbero bene ad abituarsi.

La “questione infermieristica” insegna.

L’articolo Rinnovo Contratto Pubblico: per gli OSS solo briciole. Ruolo socio sanitario vittoria mutilata? proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts