sex-toys,-attenzione-a-dove-si-va-in-vacanza:-i-paesi-in-cui-sono-vietati

Sex toys, attenzione a dove si va in vacanza: i paesi in cui sono vietati

Ci sono paesi in cui i sex toys e la pornografia sono severamente vietati. Se state preparando le valigie, attenzione a dove andate.

Sex Toys

Se avete intenzione di mettere dei sex toys nella vostra valigia per le vacanze, allora prestate grande attenzione alla vostra meta. Ci sono diversi paesi in cui sono severamente vietati dalla legge. 

Sex toys in valigia: attenzione alla meta

Se avete programmato una vacanza all’estero durante l’estate e avete intenzione di rendere le vostre notti più piccanti, cercate di prestare attenzione alla meta che avete scelto. Esistono diversi paesi, molto in voga tra i turisti di tutto il mondo, in cui i sex toys sono severamente vietati dalla legge. In molti casi le pene sono davvero molto severe. Sex toys e altri articoli erotici sono vietati in molti paesi, con differenze sostanziali per quello che contemplano i vari codici penali. 

Sex Toys, i paesi in cui sono vietati: dalla Malesia al Vietnam

Tra i paesi che vietano i sex toys troviamo la Malesia, in cui è vietato portarli dall’estero. Nel paese potrete comunque trovare negozi specializzati in cui sono legalmente venduti. La legge ne proibisce l’introduzione in quanto considerati “oggetti osceni“, per cui se all’aeroporto dovessero scoprirli sono previste pene che vanno dalla multa all’arresto. Occorre anche prestare attenzione a come vi vestite, perché sono vietati gli abiti succinti, ma anche quelli di colore giallo, simbolo di alcuni gruppi di opposizione.

Alle Maldive i sex toys ono equiparati dalla legge alla pornografia, che è vietata. In questo caso scatta subito il sequestro alla dogana. 

In Arabia Saudita i sex toys sono vietati e anche in questo caso equiparati alla pornografia, con pena il sequestro. Potrebbero anche esserci conseguenze penali. In Iran i sex toys sono vietati dalla Sharia, la legge islamica, come i materiali erotici o pornografici. In caso di pornografia omosessuale le sanzioni sono più dure.

In Vietnam il sesso è ancora un tabù, ma la compravendita di sex toys si sta diffondendo. I turisti, però, non possono portarli con sé, altrimenti verranno confiscati.

Sex Toys, i paesi in cui sono vietati: dall’Egitto alla Svizzera

In Egitto i sex toys sono considerati un delitto contro il pudore e la morale, con pene che vanno dalla multa all’arresto. A Dubai sono vietatissimi e si rischia una denuncia. In Thailandia, paese tristemente noto per il fenomeno del turismo sessuale, i sex toys sono proibiti e si rischiano multe fino ai 2000 euro e pene fino a tre anni di carcere. Nonostante l’India sia la patria del Kamasutra, i sex toys sono vietati perché considerati oggetti osceni. In Svizzera è vietato portare alcuni sex toys, in modo particolare frustini e corde, in quanto strumenti sadomaso. In questo paese viene condannato il sesso violento.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.