“siamo-molto-fieri”-l’annuncio-dei-maneskin-prima-dell’eurovision:-emozionante

“Siamo molto fieri” L’annuncio dei Maneskin prima dell’Eurovision: emozionante

I Maneskin scalpitano per esibirsi sul palco dell’Eurovision 2021 di Rotterdam. La finale sarà domani e il gruppo italiano è tra i papabili vincitori

Maneskin ospiti di Alberto Matano
I Maneskin ospiti di Alberto Matano a La vita in diretta (fonte: Rai Play)

Andrà in scena domani sera la finale dell’Eurovision 2021. Quest’anno a ospitarla sarà Rotterdam in cui si sarebbe già dovuto tenere lo scorso anno, ma tutti sappiamo come è andata la storia. Quest’anno a rappresentare l’Italia ci saranno i Maneskin. Il gruppo, vincitore di Sanremo, porterà una ventata di freschezza anche sul palco della più importante manifestazione canora europea.

Sembra proprio che Damiano e compagnia siano tra i favoriti per la vittoria finale. Il loro brano “Zitti e buoni” ha già conquistato praticamente tutti durante la loro esibizione al termine della prima semifinale di martedì scorso in cui i ragazzi non erano in gara, perché già qualificati di diritto alla finalissima di domani. Tuttavia, ancora più che il brano, è stato il loro rock spinto e la loro verve ai limiti del “vietato ai minori” ad aver conquistato. Specie in Norvegia, dove i commenti su di loro sono stati abbastanza spinti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Eurovision Song Contest, l’Italia tifa Maneskin: i finalisti e i favoriti

I Maneskin a La vita in diretta: “Siamo emozionati…”

Intervistati da Alberto Matano a La vita in diretta, i Maneskin sono apparsi emozionatissimi ma scalpitanti di poter finalmente calcare il palco di Rotterdam, il primo dopo la vittoria di Sanremo a causa delle restrizioni anti covid che vietano ancora i concerti.

“Siamo contenti, siamo felici e molto emozionati. Sinceramente non pensiamo neanche alla competizione ma solo a rappresentare l’Italia al meglio con questo nostro brano. Già questo ci rende molto fieri”: sono state la parole del front man Damiano David, condivise anche dai suoi colleghi. E noi, insieme a loro, non vediamo l’ora di vederli spaccare tutto.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *