vacanze-all’estero,-la-scelta-di-1,5-milioni-di-italiani:-i-numeri-sono-in-netto-calo

Vacanze all’estero, la scelta di 1,5 milioni di italiani: i numeri sono in netto calo

Numeri in forte calo per le vacanze all’estero da parte degli italiani durante l’estate 2021: tutti i dati ISTAT.

Vacanze all’estero

Sono meno di 1,5 milioni gli italiani che hanno scelto durante l’estate 2021 di fare le vacanze all’estero. Per paura dei contagi in aumento, specie in alcune zone, molte persone hanno scelto di rimanere in Italia

Vacanze all’estero, i dati 

Si registrano inoltre tanti problemi per i turisti presenti all’estero, in alcuni casi costretti a rimanere sul posto per problemi legati al Covid-19 e a positività riscontrate durante le vacanze. L’analisi è stata condotta dalla Coldiretti grazie ai dati dell’ISTAT. I numeri dicono che la stragrande maggioranza degli italiani in vacanza resterà in Europa. Intanto i casi di Coronavirus sono in aumento e non risparmiano le tante località turistiche. 

Molti Paesi starebbero pensando di introdurre nuovamente delle limitazioni e porre vincoli agli spostamenti.

Intanto il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) ha mostrato più casi in Spagna, Paesi Bassi, Cipro e Malta. Aumento dei contagi da Coronavirus anche in Francia, Finlandia, Danimarca, Irlanda e Belgio. Numerosi turisti italiani stanno avendo grosse difficoltà anche in Grecia. Come se non bastasse la variante Delta sta aumentando i casi in diverse zone d’Europa e non solo. 

Vacanze all’estero, i provvedimenti 

Intanto le autorità italiane hanno già disposto la quarantena per chi arriva dall’Inghilterra, simili azioni potrebbero arrivare anche per chi giungerà da Spagna e Portogallo, così come da altri Paesi giudicati a rischio per l’avanzare del virus

Vacanze all’estero, la situazione 

I dati dicono che gli italiano hanno deciso, almeno nella maggior parte dei casi di rimanere in Italia. Uno su tre invece ha scelto di trascorrere una vacanza all’interno della propria regione. Secondo la Coldiretti fare questa scelta, cioè quella di rimanere all’interno dei confini nazionali, equivale a dire aiutare l’economia italiana e supportare il settore turistico profondamente colpito dal Covid-19. 

Il dilagare soprattutto della variante Delta ha creato infatti nuovi disagi per diversi Paesi.

Nonostante la campagna vaccinale abbia preso il via oltre sei mesi fa, viaggiare all’estero potrebbe essere ancora rischioso. “Si raccomanda, pertanto, di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio”, scrive la Farnesina. La Farnesina ha poi proseguito mettendo in evidenza che tra gli aspetti da prendere in considerazione potrebbe esserci la possibilità che i test molecolari e antigenici risultino positivi.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *