vaccino:-iscrizioni-aperte-ai-giovani-tra-i-12-e-i-15-anni,-segui-la-diretta-live

Vaccino: iscrizioni aperte ai giovani tra i 12 e i 15 anni, segui la diretta live

Presenti all’odierna conferenza stampa, il Farmacista cantonale e la Caposervizio dell’Istituto pediatrico dell’EOC.

Dopo un periodo di tranquillità, contagi e ospedalizzazioni stanno ora incrementando.

La campagna vaccinale ticinese avanza e si trasforma. In che modo, lo spiegano il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini e la caposervizio dell’Istituto pediatrico dell’EOC Lisa Kottanattu nell’odierno momento informativo a Palazzo delle Orsoline.

Nel frattempo, la proporzione di popolazione completamente vaccinata nel nostro cantone, stando ai dati aggiornati a domenica, supera il 44%. Ma i casi, da inizio mese, sono in leggero aumento. Nelle ultime 24 ore se ne sono aggiunti 17,  mentre ieri e l’altro ieri si è arrivati a 37 e 38. Sul fronte ospedali, sono attualmente cinque le persone attualmente ricoverate a causa del virus, e una, vaccinata con un preparato non omologato, necessita di cure intensive. Anche qui, nell’ultima settimana, si è registrato un incremento, considerando che fino a venerdì 9 luglio i nosocomi risultavano già da cinque giorni completamente Covid-free. Nota positiva: Oggi è il cinquantesimo giorno consecutivo senza decessi legati alla malattia. 

Presenti alla conferenza stampa: 

Giovan Maria Zanini, Farmacista cantonale

Lisa Kottanattu, Caposervizio dell’Istituto pediatrico della Svizzera italiana dell’EOC

Cantone Ticino

Zanini: L’obiettivo della campagna vaccinale è sempre stato quello di rimanere sopra la media svizzera. L’andamento della curva dipende dalla combinazione di due elementi: da un lato, la nostra capacità vaccinale, e dall’altro, la disposizione della popolazione a vaccinarsi. A livello svizzero, i cantoni di campagna hanno già registrato un rallentamento importante. Dappertutto le curve si stanno comune appiattendo. Il Ticino figura ancora tra i cantoni con una buona disposizione della gente a vaccinarsi, con Ginevra e Zurigo. È un dato molto graficante ma cominciamo ad essere preoccupati da questa tendenza all’appiattimento.

A partire da oggi, anche i giovani a partire dai 12 anni (compiuti) possono annunciarsi per la vaccinazione contro il coronavirus. A partire dal 4 agosto, la somministrazione avverrà – sempre in presenza di almeno un genitore – nel Centro cantonale di Giubiasco. Successivamente la vaccinazione sarà possibile anche in uno dei dieci studi pediatrici che si sono messi a disposizione. Per questa fascia di popolazione sarà utilizzato il vaccino di Pfizer/BioNTech: l’unico che, al momento, è autorizzato al di sotto dei 18 anni di età.

Tipress

Il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *