volley,-pizza,-hamburger-e-tiramisu:-come-trasgredisce-il-campione

Volley, pizza, hamburger e tiramisù: come trasgredisce il campione

(a cura di Matteo Marchetti)

“Posso rinunciare a tutto tranne che alle tentazioni”. Non si riferiva alla pallavolo Oscar Wilde, ma uno dei suoi aforismi più celebri può essere appeso negli spogliatoi dei palasport italiani. Molti dei desideri, nemmeno troppi nascosti, di giocatori e giocatrici sono legati al cibo. Vietato esagerare, soprattutto durante la stagione, anche se qualche sfizio è sempre consentito anche nelle diete più rigide. Senza contare che c’è anche chi ha fatto dei piatti prelibati la propria passione e una sorta di secondo lavoro: è il caso di Robertlandy Simon, centrale cubano di Civitanova socio in due locali fra cui una churrascaria brasiliana in cui al mangiare si associa un clima di festa con musica latino-americana. Ma al di là del discorso imprenditoriale, per uno sportivo l’attenzione a cosa si porta in tavola deve essere massima.

Related Posts